News Aftermarket

Arval: numeri in crescita e nuovi servizi rivoluzionari

Alla conferenza internazionale di Parigi Arval ha illustrato i 5 innovativi servizi che faranno da volano alla sua strategia di crescita globale

Continua inarrestabile la crescita di Arval. Alla conferenza internazionale di Parigi (12 febbraio, Pavillon Vendome) sono stati presentati i risultati ottenuti nel 2017: la flotta è cresciuta del 7,4% a livello globale, raggiungendo il record di 1.103.835 veicoli, con una presenza in 29 Paesi e uno staff di 6.500 persone. La crescita è stata trainata dai mercati di riferimento (Francia +5%, Spagna +15% e Italia +10%), ma si sono registrati incrementi a doppia cifra anche in Paesi quali Austria (+10%), Belgio (+12%), Repubblica Ceca (+12%), Lussemburgo (+22%), Polonia (+19%), Russia (+12%), Turchia (+16%) e America Latina (+13%).

Arval ha proseguito la sua espansione geografica con l’apertura di una filiale in Norvegia. Nel 2017 sono state introdotte nuove e innovative soluzioni digitali per gestori delle flotte e driver, favorendo l’integrazione dei servizi telematici attraverso Arval Active Link. Parallelamente l’azienda ha assegnato un budget di un milione di euro per iniziative a livello globale a supporto della sicurezza stradale (training, eventi) e della mobilità delle organizzazioni di beneficenza (attraverso donazioni di veicoli)

La strategia di Arval, come annunciato durante la conferenza di Parigi, verterà su 5 asset:

“Arval for me”: attraverso questa soluzione digitale, Arval dà accesso a tutto il suo know-how, costituito da un vasto range di servizi riguardanti la manutenzione/riparazione del veicolo (compresa carrozzeria, gomme, parabrezza) e servizi di mobilità come l’auto di cortesia, la presa del veicolo a domicilio, il soccorso veicolo con carro-attrezzi. Questa nuova offerta sarà lanciata progressivamente in Italia, Spagna, UK e Francia, per poi estendersi successivamente anche agli altri mercati.
“Arval Car Sharing”: questo servizio permette ai dipendenti di prenotare e utilizzare un veicolo per un limitato periodo di tempo. Si tratta di una piattaforma web dove i dipendenti possono cercare, prenotare e aprire/chiudere il veicolo in tre passaggi. Semplice, accessibile e tracciabile, rappresenta una soluzione win-win per aziende e dipendenti. E’ infatti pensata per ottimizzare l’utilizzo dei veicoli in flotta e per estendere i servizi di mobilità a tutti i dipendenti dell’azienda, sia per lavoro sia per il tempo libero. Il servizio è già stata lanciato in Italia e verrà progressivamente esteso in Europa.
“Arval For Employee”: l’obeittivo di questo servizio è estendere le soluzioni di noleggio e le condizioni che Arval riserva all’azienda Cliente anche a tutta la platea di dipendenti  che non dispongono di un’auto aziendale. I collaboratori potranno dunque benficiare di condizioni favorevoli per il noleggio, con varie formule (trattenuta dallo stipendio, contratto diretto con Arval), oltre ad aver accesso al network Arval per la manutenzione/riparazione dei veicoli e ai vari servizi. Tagliato su misura per ogni mercato, verrà lanciato in Francia, UK, Spagna, Italia, Germania, Belgio e Olanda.
“My Arval”: è una suite digitale di servizi che Arval fornisce a clienti e driver. My Arval for customers è un portale web dedicato ai fleet manager con vari strumenti per gestire i veicoli e una piattaforma di scambio peer-to-peer chiamata My Arval Community. My Arval for drivers è invece una app mobile che aiuta i drivers nell’utilizzo quotidiano delle loro auto.
“Electric Vechicle”: Arval punta sempre più anche sull’elettrico. Grazie alla partnership con Renault, Nissan e NewMotion, l’offerta di Arval è in grado di coprire tutto l’ecosistema del veicolo elettrico comprese installazioni a casa e al lavoro, soluzioni integrate di pagamento, e servizi digitali per i veicoli elettrici (prenotazioni, monitoraggio dei consumi, punti di ricarica. Si tratta di un’offerta flessibile e modulabile, che punta su un prezzo attrattivo, periodi di prova e servizi aggiuntivi come l’opzione di sostituzione con veicolo benzina/diesel per periodo limitati come ad esempio le vacanze. Sarà disponibile nel 2018 a partire dalla Francia, seguita da UK, Belgio, Norvegia e Olanda (e altri 9 Paesi dal secondo trimestre 2018)

“La nostra esperienza, il range di servizi a valore aggiunto, e i positivi trend di mercato ci fanno prevedere che continueremo a crescere significativamente nei nostri principali segmenti e aree geografiche nel corso del 2018. In un contesto in rapida evoluzione, i nostri clienti necessitano di evolvere costantemente. Credo fortemente che queste nuove e rivoluzionarie offerte, basate sul nostro know-how digitale, aiuteranno i clienti ad affrontare le loro sfide e a dare un significativo contributo ad una trasformazione green del nostro settore”, ha detto il CEO di Arval Philippe Bismut.

Tutte le foto dell’evento Arval nella gallery qui sotto

production mode