News Aftermarket

Frenante Delphi: le novità

Delphi annuncia diversi importanti miglioramenti che interessano la gamma di prodotti del sistema frenante

Delphi ha annunciato diversi importanti miglioramenti che interessano la gamma di prodotti del sistema frenante, come la nuova versione del fluido freni, il lancio di un nuovo grasso per freni, l’introduzione di dischi completamente verniciati, il miglioramento delle pastiglie freno senza rame, una nuova confezione per il fl uido freni e l’introduzione di dischi completi di cuscinetti.

Dischi verniciati

I dischi verniciati, un tempo destinati esclusivamente al segmento delle auto di fascia alta o alle supercar, sono ora in dotazione anche sui sistemi frenanti OE di molte tra le auto familiari più vendute in Europa. I dischi sono prodotti secondo specifi che e tolleranze OE, ma è il rivestimento che fa la differenza. Anziché essere semplicemente immersi in olio, come in passato, i nuovi dischi Delphi vengono ora trattati con Geomet, un rivestimento ecologico di colore argento, a base di acqua e lamelle di zinco, che viene spruzzato uniformemente su tutta la superfi cie garantendo una migliore protezione anticorrosione e un livello di finitura esteticamente superiore.

Dischi con cuscinetti

La gamma Delphi di dischi per freni con cuscinetti è diventata una delle più ampie in Europa, passando da 18 a 51 codici articolo. Sono ora disponibili dischi con cuscinetti integrali, anelli con sensori ABS e accessori di fi ssaggio per i modelli più comuni di Citroen, Peugeot, Renault, Nissan, Opel e Mercedes. Dato che questi componenti, determinanti per la sicurezza, spesso si danneggiano durante la sostituzione dei dischi, abbiamo deciso di fornire dischi con cuscinetti incorporati, per facilitare enormemente il lavoro dei tecnici. Per ciascuno dei modelli sottoelencati sono ora disponibili due versioni di ciascun disco (con cuscinetto):

› BG9132RS / BG9132RSC – Renault Grand Scenic III 2009>

› BG9136RS / BG9136RC – Renault Megane II 2004>

› BG9137RS / BG9137RSC – Renault Megane III 2008>

 

Pastiglie freni senza rame

Delphi ha ridotto il contenuto di rame delle pastiglie freni allo 0,5%, con anticipo di dieci anni rispetto al termine di entrata in vigore di tale obbligo ai sensi della legge USA, e senza alcun compromesso a livello di prestazioni o sicurezza dei veicoli. Si calcola che circa la metà di tutto il rame che penetra nelle reti idriche urbane provenga da depositi di pastiglie dei freni. Il rame è molto nocivo per gli organismi acquatici e quindi il danno ambientale provocato dalle pastiglie dei freni considerevole. Per questo motivo Delphi ha realizzato 20 nuove formule esclusive di materiali d’attrito impiegando 130 diversi componenti, ed è oggi in grado di off rire una formula di materiale d’attrito già privo di rame, concepito per le ruote posteriori in fi bra di carbonio, che trova applicazione in pastiglie molto diff use in commercio come le LP565. La nostra nuova formula dura più a lungo e migliora l’efficacia dei freni.

Grasso senza rame

Il grasso per freni Delphi per elevate prestazioni, formulato a partire da una soluzione a base di olio non minerale, si sostituisce alle tradizionali varianti a base di rame e consente di ovviare ai problemi di interferenza con gli impianti elettrici, nonché di rumore e fastidio causati al conducente.

Il grasso per freni Delphi, che non contiene né rame né acidi, offre una protezione di lunga durata contro la corrosione e non macchia. Il nostro grasso per freni garantisce ottima stabilità a elevate pressioni e favorisce una lubrificazione a più lungo termine, senza causare interferenze con i componenti elettrici.

 

Se parliamo di importazioni, parliamo di Delphi

L'intento di Delphi è quello di introdurre immediatamente nell’aftermarket europeo le applicazioni più diffuse sul mercato giapponese e coreano.
Per esempio:

Kia Sorento 2015 – Pastiglia anteriore/posteriore

Nissan Qashqai 2014 – Pastiglia anteriore/posteriore

Mazda 2 2014 – Pastiglia anteriore

production mode