News Aftermarket

ARVAL: nuovi servizi di mobilità nell’ambito dell’offerta 360° Mobility

Arval conferma la sua ambizione di diventare leader nella mobilità sostenibile con il lancio di una serie di nuovi servizi di mobilità che, insieme, rappresentano una novità assoluta per il settore.

La nuova offerta è parte del piano strategico Arval Beyond, da poco lanciato con una ambizione principale: diventare il primo operatore nella mobilità sostenibile attraverso lo sviluppo della sua offerta 360° Mobility. Sulla base di questo e a seguito del lancio del noleggio di e-bike in 8 Paesi, il nuovo triplice approccio prevede:

 

  • Arval Mobility Hub, che raccoglie le opzioni di mobilità condivisa – tra cui auto, bici, scooter e soluzioni di micro mobilità – disponibili presso le sedi dei clienti aziendali di Arval, per renderle facilmente accessibili a tutti i loro collaboratori.
  • Arval Mobility App, che consente ai collaboratori di scegliere l’opzione di mobilità più adatta per il loro viaggio, a portata di tap.
  • Arval Mobility Consulting, un nuovo approccio, ideato da Arval Consulting per supportare i clienti nella definizione e nell’implementazione delle loro nuove policy di mobilità.

 

Dopo essere stata lanciata con successo in Olanda, Arval Mobility App è disponibile in Germania e Francia, dove è in fase di lancio anche Arval Mobility Hub. I servizi sono programmati per essere sviluppati progressivamente nel resto d’Europa. Arval è supportata da BNP Paribas Cash Management e Axepta BNP Paribas Solutions per il pagamento dei suoi servizi di mobilità. Arval Mobility Consulting è offerto in 11 Paesi europei.

Una nuova offerta per soddisfare al meglio le esigenze delle aziende

Le aziende hanno identificato chiaramente i loro bisogni in termini di mobility policy. Secondo l’ultima edizione del Barometro di Arval Mobility Observatory, il 74% delle aziende in Europa ha già previsto, o programma di farlo nei prossimi tre anni, almeno una soluzione di mobilità alternativa per i propri collaboratori, con l’obiettivo di ridurre l’impatto ecologico, migliorare la propria attrattività come posto di lavoro e ridurre i costi.

“Per quanto riguarda la mobilità dei propri collaboratori, le aziende sono consapevoli che bisognerà in futuro offrire a tutti loro – non solo agli assegnatari di un’auto aziendale – una serie di opzioni di mobilità sia per uso professionale che personale. In Arval, uno dei nostri obiettivi è rendere questo futuro una realtà. Offriamo un ventaglio completo di servizi di mobilità integrati in una singola App, insieme alle opzioni di trasporto pubblico disponibili a livello locale. Per andare oltre, con il supporto di Arval Mobility Consulting, offriamo ai nostri clienti un supporto a tutto tondo per definire le loro nuove multiformi policy di mobilità” spiega Alain Van Groenendael, Presidente e CEO di Arval.

 

Arval Mobility Hub, un posto dove i collaboratori trovano l’opzione di mobilità condivisa di cui hanno bisogno

Arval vuole semplificare i viaggi quotidiani dei collaboratori aziendali, qualunque sia il loro modo di viaggiare o l’obiettivo (lavoro da remoto, incontri di business, uso personale…). Grazie ad Arval Mobility Hub, i collaboratori possono scegliere in un unico luogo l’opzione di mobilità sostenibile di cui hanno bisogno: car sharing, bike-sharing, opzioni di micro mobilità in condivisione.

Arval Mobility App: un aggregatore di mobilità pensato per le aziende e i loro collaboratori

Raccogliendo diverse opzioni di mobilità in un’unica App, Arval permette ai propri clienti di rendere tangibile e accessibile la loro policy di mobilità a tutti i propri collaboratori che, a loro volta, possono pianificare, prenotare e pagare a richiesta i mezzi di trasporto che meglio rispondono alle loro esigenze per ottimizzare i propri viaggi.

Lancio di Arval Mobility Consulting

Per aiutare i propri clienti a costruire una mobility policy adatta alle proprie esigenze e a quelle dei loro collaboratori, Arval lancia in parallelo “Arval Mobility Consulting”, una soluzione integrata di consulenza pensata specificamente per una policy di mobilità multiforme. Derivata da Arval SMaRT Approach, lanciato nel 2018, si compone di tre fasi:

1/ La definizione degli obiettivi e delle ambizioni del cliente in merito alla transizione verso una mobilità sostenibile

2/ La comprensione delle soluzioni di mobilità in essere

3/ La raccomandazione e lo sviluppo di nuove soluzioni dedicate e adattate al profilo di ogni collaboratore.

Un approccio globale

Fedele alle sue promesse, Arval testa i suoi nuovi prodotti e servizi sui propri team per avere la certezza che questi possano soddisfare le esigenze e le aspettative dei clienti, sia locali che internazionali. Per questo, Arval Mobility App, in Francia e Germania, è stata lanciata internamente prima di essere offerta a tutti i clienti pochi mesi più tardi.

production mode