Distribuzione

Alternative Autoparts diventa partner di NEXUS

NEXUS e Alternative Autoparts annunciano la loro partnership a partire da Gennaio 2018

NEXUS Automotive International (N!) Ha annunciato una partnership con Alternative Autoparts, un gruppo di distributori indipendenti francesi.

Alternative Autoparts è stato creato 18 mesi fa e conta 28 membri, distributori di ricambi per autoveicoli, 67 punti vendita, 13 tecnici specializzati nella gestione del motore e 70 officine della rete Technicar Services
Il gruppo Alternative Autoparts ha una piattaforma nazionale “La Plateforme de Fresnes” nella regione parigina, 4 magazzini logistici regionali situati nelle principali città francesi e un fatturato consolidato di oltre 250 milioni di euro.

Alternative Autoparts fornirà inoltre alla comunità NEXUS i suoi programmi di formazione interna su Maintenance and Repair of the Future, una hotline tecnica specializzata in diesel, benzina, ibridi e, in generale, su tutti i motori e concetti innovativi nel campo del controllo delle emissioni motore per veicoli leggeri, camion e autobus (EcoRévision, EcoRévision VI).

Gael Escribe, CEO di NEXUS, ha affermato che la filosofia imprenditoriale di Alternative Autoparts riecheggia quella di NEXUS, in quanto è necessario avere una visione globale del mercato e quindi essere in grado di unire le forze per affrontare le sfide di domani.
L’esperienza e il know-how di Alternative Autopar aggiungeranno valore anche alla NEXUS Academy, l’innovativo programma di formazione che aiuta i membri del gruppo a tenersi aggiornati sugli ultimi progressi tecnologici nel post-vendita.


Gael Escribe ha dichiarato: “Siamo più che felici di annunciare questa partnership nella comunità NEXUS, c’è molto in comune nel modo in cui ci approciamo alle opportunità e agli ostacoli di un mondo post-vendita in continua evoluzione. Siamo anche lieti che Alternative Autoparts, attraverso la sua Fresnes Platform, sarà in grado di rafforzare l’offerta e la disponibilità di ricambi per tutti i membri NEXUS in Francia e all’estero”.

production mode