Attualità

Incentivi auto usate: le regole per ottenerli e gli importi

Scatta oggi, 28 settembre, il “bonus usato”. Dalle ore 10 della mattinata di oggi è infatti accessibile la piattaforma che consente ai concessionari di prenotare gli incentivi per l’acquisto di auto usate Euro 6. Sono 40 i milioni stanziati dal Governo, e si prevede che – dato che molti contratti d’acquisto sono stati già siglati ma non ancora registrati – andranno presto esauriti.

Bonus usato: come ottenere il contributo

Per ottenere il contributo per l’acquisto di un’ auto usata occorre attenersi ad alcuni vincoli. L’auto usata che si andrà ad acquistare dovrà essere un Euro 6 (diesel o benzina) e il prezzo – risultante dalle quotazioni medie di mercato – non dovrà superare i 25 mila euro. Attenzione anche alle emissioni: non potranno superare i 160 g/km. Nel bonus rientrano quindi solo veicolo con emissioni contenute. Per avere l’incentivo è necessaria la rottamazione del veicolo, che deve essere immatricolato da almeno 10 anni e intestato da almeno un anno all’acquirente stesso o a un familiare convivente. Queste dunque le regole base per accedere al contributo per l’acquisto di auto usate, che sarà prenotabile dal concessionario attraverso la piattaforma ecobonus.mise.gov.it

Gli importi del contributo per l’acquisto di auto usate

l’importo del contributo varia a seconda delle emissioni dell’auto che si va ad acquistare. 2.000 euro per la fascia 0-60 g/km di CO2, 1.000 per le auto con emissioni 61 e 90 g/km, 750 per la fascia 91-160 g/km. Parte quindi da questa mattina la corsa per accaparrarsi il bonus usato: le richieste, a detta dei concessionari, sono già molte, e si prevede che i 40 milioni stanziati andranno esauriti molto rapidamente.

production mode