Aftermarket Congress

Grande successo per la 15a edizione del Parts Aftermarket Congress

Più di 500 i professionisti presenti a Roma al Parts Aftermarket Congress 2019, il 29 e 30 ottobre. Sul palco, autorevoli relatori invitati a intervenire sul tema portante della 15a edizione: “Le sfide della filiera IAM”. Ospite del convegno, anche il Viceministro allo Sviluppo economico Stefano Buffagni, a testimoniare il ruolo decisivo dell’aftermarket nell’economia italiana. Lanciata la 1a edizione del Car Carrozzeria Summit

Si è conclusa mercoledì 30 ottobre 2019 all’A.Roma Lifestyle Hotel, la 15a edizione del Parts Aftermarket Congress, appuntamento annuale dedicato all’intera filiera aftermarket. L’evento è organizzato dalla Divisione Automotive di DBInformation con la rivista Parts, da oltre 40 anni leader nella comunicazione diretta al mondo della distribuzione di ricambi e componenti per auto.

Unico appuntamento congressuale internazionale che si tiene in Italia e che raccoglie tutti i protagonisti del comparto, il Congresso, anche in questa edizione, ha visto confermata la partecipazione di più di 500 professionisti, imprenditori e manager: componentisti, gruppi di acquisto internazionali e nazionali, distributori di ricambi, società di noleggio.

Tema portante dell’evento di quest’anno, “Le sfide per la filiera IAM”, argomento declinato nei molteplici aspetti che impattano sul post-vendita automotive. Sul palco, relatori provenienti dal mondo della consulenza strategica, delle associazioni di categoria europee, della distribuzione, della produzione industriale e della politica.

La strategicità del settore automotive per tutto il Paese è stata ribadita dalla partecipazione del Viceministro allo Sviluppo economico, onorevole Stefano Buffagni, che ha confermato il peso decisivo del comparto per l’economia nazionale, ricordando che il Governo è al lavoro per strutturare un piano politico e industriale mirato, sostenuto da progetti e investimenti.

A inaugurare la due giorni di lavori congressuali Maria Ranieri, Direttore Editoriale della Divisione Automotive di DBInformation, che ha ricordato l’impegno dell’editore nel promuovere concretamente la cultura del settore e ha annunciato un’importante novità per il 2020.

La prossima edizione del Parts Aftermarket Congress aprirà infatti le porte, nella sua seconda giornata, al Car Carrozzeria Summit, un nuovo grande evento internazionale dedicato al mondo della carrozzeria, settore presidiato da oltre 30 anni dalla rivista Car Carrozzeria. Il Car Carrozzeria Summit 2020 si farà ambasciatore del dialogo sempre più necessario tra gli operatori della carrozzeria e tutti gli attori del post-vendita.

Al via, quindi, i lavori del 29 ottobre, con la relazione introduttiva di Gianluca Di Loreto, Partner di Bain & Company, dedicata alla descrizione dello scenario contemporaneo della mobilità nel nostro Paese, con un’analisi della domanda emergente di cui sono protagonisti i Millennials, delle tecnologie più innovative e delle implicazioni del cambiamento in atto sull’intera filiera automotive.

Si è entrati quindi nel cuore del convegno, con una fotografia aggiornata dello stato dell’arte della distribuzione a livello internazionale. Frank Schlehuber, Director of After Market di Clepa, l’Associazione europea delle aziende della componentistica automotive, ha presentato un aggiornamento sulle tematiche “calde” che la Commissione Europea è chiamata ad affrontare in tema di mobilità.

È stata poi  la volta di Sylvia Gotzen, Ceo di Figiefa, l’Associazione europea dei distributori, rappresentata in Italia da Adira, che ha analizzato gli effetti delle politiche comunitarie e internazionali in tema di digitalizzazione, sulle dinamiche distributive internazionali dell’aftermarket.

Ancora l’Europa e la distribuzione al centro del contributo di Marc Aguettaz, Managing Director di Gipa Italia, che si è focalizzato sulle concentrazioni tra gruppi di acquisto e gruppi di distribuzione nel Vecchio Continente.

A concludere gli interventi della prima giornata di lavori, le testimonianze dei rappresentanti di tre grandi gruppi internazionali della distribuzione, invitati a fornire la propria visione globale sulla trasformazione del mercato aftermarket e le differenti strategie che stanno adottando per operare nell’epoca della Digital Challenge. Sul palco si sono alternati: Stéphane Antiglio, Chief Executive Officer di Parts Holding Europe; Hans Eisner, Presidente e Ceo di Groupauto International e Thomas Kobudzinski, Vice President Corporate & Commercial Vehicles di Temot International Autoparts.

Ai trend dirompenti dell’automotive è stata dedicata la seconda giornata del convegno. Andrea Marinoni, Senior Partner Roland Berger ha parlato della (R)Evolution contemporanea, che vede contrapporsi modelli distributivi tradizionali e player digitali. I numeri e le numeriche della distribuzione in Italia sono stati invece oggetto dell’intervento di Marc Aguettaz. Del ruolo, spesso sottovalutato, della Governance nell’ecosistema azienda, ha invece parlato Michele Celada, Executive Director Russell Reynolds Italy.

Tra le tecnologie più innovative che stanno modificando il mondo della mobilità troviamo l’applicazione dell’Intelligenza Artificiale. È stato questo il tema dell’intervento di QuattroRuote Professional e GFT Italia/IBM, sviluppatori di un’inedita applicazione: la Crash Image Recognition.  A illustrarla nei dettagli, sul palco: Walter Vergani di Quattroruote Professional e Michele Caira di GFT Group.

A concludere il convegno, come tradizione, l’intervento del Direttore Generale di Anfia, Gianmarco Giorda, invitato a parlare delle sfide che attendono la filiera automotive italiana nel prossimo futuro.

Ancora una volta, il Congresso si è confermato momento di grande partecipazione e appuntamento imprescindibile per tutti i professionisti dell’intero comparto automotive.

Appuntamento dunque il 17 e 18 novembre 2020 con la 16a edizione del Parts Aftermarket Congress e la 1a edizione del Car Carrozzeria Summit.

production mode