News Aftermarket

Filtri abitacolo Tecneco: la sicurezza parte da qui

Il tema della filtrazione è sempre più d’attualità dopo l’emergenza Coronavirus. Le soluzioni in fibra, carboni attivi e multistrato di Tecneco rappresentano delle barriere per proteggere guidatore e passeggeri da tutti gli agenti patogeni

Il problema della qualità dell’aria in auto è oggi un argomento sempre di attualità. I filtri abitacolo rappresentano infatti, una vera e propria barriera la protezione della salute di guidatore e passeggeri, di dimostrata efficacia contro le sostanze nocive presenti nell’aria che respiriamo in auto.

A differenza di quanto qualcuno può pensare, molto probabilmente oggi il filtro abitacolo – tra i quattro filtri presenti su una vettura – è quello più importante in quanto direttamente collegato alla salute degli automobilisti: chiamato comunemente filtro antipolline, può davvero cambiare la qualità dell’aria che respiriamo all’interno dell’auto, a vantaggio soprattutto di chi soffre di allergie primaverili.

Questo piccolo componente viene però troppo spesso trascurato nonostante la sua grande importanza. Fungendo da autentico schermo protettivo, il suo compito è infatti quello di filtrare l’aria che entra dai condotti di aerazione purificandola da gas di scarico, polveri, cattivi odori e sporco proveniente dalla strada. È inoltre in grado di prevenire l’appannamento dei vetri e preservare la funzionalità dell’impianto di condizionamento e riscaldamento dell’auto. Non solo: depura l’aria anche dall’eventuale presenza di pollini e spore. Affinché faccia bene il suo dovere, il filtro abitacolo deve essere cambiato a intervalli regolari, solitamente una volta l’anno o circa ogni 10.000 chilometri. Diversi segnali possono inoltre indicare il momento in cui questi filtri andrebbero sostituiti. In primis i vetri tendono ad appannarsi più spesso a causa di una condensa anomala e frequente. La ventilazione dell’auto risulta più debole del normale e aumentano i cattivi odori provenienti dal climatizzatore. Se si verifica almeno una delle problematiche descritte, è consigliabile il controllo del filtro presso un’officina di fiducia.

Le soluzioni di Tecneco

Il programma filtri abitacolo Tecneco conta oggi un totale di 658 codici divisi in 378 filtri in fibra, 221 combinati con i carboni attivi e 59 antibatterici ADPlus:

• filtri in fibra

I filtri abitacolo in fibra sintetica elettrostatica rappresentano una reale e affidabile protezione contro le particelle fini disperse nell’aria, le micropolveri sottili, i pollini, le particelle da abrasione (freni e frizioni), le polveri stradali;

• filtri combinati con carboni attivi

I filtri abitacolo a tre strati, combinati con carboni attivi, hanno le stesse caratteristiche e funzionalità dei filtri in fibra ma in più sono dotati di uno strato di carboni attivi granulari, in grado di ridurre cattivi odori e gas pericolosi per la salute di guidatore e passeggeri;

• filtri antibatterici multistrato

I filtri abitacolo antibatterici ADPlus di Tecneco sono prodotti utilizzando uno speciale media filtrante multistrato fibra/carboni attivi/ fibra antimicrobica, con azione filtrante a 3 stadi: 1°) blocco particelle inquinanti; 2°) assorbimento di gas e odori; 3°) contrasto alla formazione di batteri e allergeni.

Nello specifico è lo strato biofunzionale in fibra antimicrobica, di colore verde, che additivato con polifenoli naturali cattura gli allergeni liberi e sottrae ai batteri e alle muffe il cibo necessario per la loro proliferazione, svolgendo così la sua funzione antibatterica.

production mode