In Officina

La calibrazione del sensore dell’angolo di sterzo spiegata da Delphi

I sensori dell’ angolo sterzo (SAS) non sono una novità. In effetti, sono in circolazione dai primi anni ’90. Con i progressi nei sistemi di controllo elettronico della stabilità (ESC), tuttavia, la necessità di ripristinarli dopo la manutenzione ordinaria è diventata solo di recente una necessità. Anche se questo aggiungerà un altro passo alla maggior parte dei lavori sulla tiranteria, rappresenta anche opportunità di servizio potenzialmente redditizia per le officine. Qui diamo uno sguardo più da vicino al sensore angolo sterzo (SAS), cosa fa, perché è necessario ripristinarlo e anche cosa cercare in un sensore guasto.

Che cos’è un sensore angolo di sterzo?

Negli ultimi dieci anni circa, i produttori hanno aggiunto numerosi sensori al sistema di sterzo del veicolo. Uno di questi è il SAS, generalmente presente all’interno del piantone sterzo. Parte integrante del sistema di controllo della stabilità del veicolo, fornisce una lettura accurata della posizione delle ruote e della velocità di sterzata. Funziona anche con i sensori di stabilità, accelerometro e velocità delle ruote per misurare la dinamica del veicolo; cosa sta facendo il veicolo, cosa vuole fare il veicolo e quali correzioni devono essere apportate dalla centralina idraulica ABS per mantenere il controllo del veicolo.

Come funzionano i sensori dell’angolo di sterzata?

Esistono due tipi principali di SAS ( sensore angolo sterzo ): analogico e digitale, quest’ultimo montato sui veicoli più moderni. I sensori analogici sono cablati con riferimento a 5 volt, massa del telaio e uscita del segnale. Quando la ruota gira a tutto tondo, produce un segnale tra 0 e 5 volt. La differenza di tensione viene utilizzata per determinare la velocità di rotazione e l’angolo. I sensori digitali, tuttavia, utilizzano una luce a LED per misurare la velocità di sterzata, l’angolo della ruota, la direzione della svolta e altre informazioni importanti. In ogni caso, se il SAS rileva un’incoerenza tra la posizione dello sterzo e la direzione in cui il veicolo sta viaggiando, il sistema di controllo della stabilità interverrà per aiutare il conducente a mantenere il controllo del veicolo. Ad esempio, se si verifica un sottosterzo, verrà automaticamente attivato il freno posteriore interno al veicolo per correggere il problema.

I sensori di sterzo si guastano?

Sebbene i sensori angolo di sterzo sono progettati per durare per tutta la vita di un veicolo, proprio come altri componenti elettronici, sono soggetti a usura. Possono anche essere danneggiati quando si lavora su altre parti del veicolo come sullo sterzo. Quindi, vale la pena conoscere i sintomi comuni di un sensore difettoso per ogni evenienza. I segni comuni a cui prestare attenzione includono:

•La spia si accende: quando SAS si guasta, attiverà una spia di avvertenza relativa al sistema di stabilità sul cruscotto, indicando che il sistema è stato disabilitato e richiede manutenzione. Sulla maggior parte delle auto questa sarà la luce di controllo della trazione ma potrebbe anche essere la luce del motore di controllo

.•Corsa nel volante: se un SAS è difettoso o disallineato, può inviare informazioni imprecise alla centralina elettronica (ECU). Ciò può far sì che il sistema di controllo della stabilità del veicolo fornisca regolazioni dello sterzo errate, causando un volante allentato o lo sterzo che non risponde nel modo in cui dovrebbe.

Perché è necessario eseguire un reset del sensore dell’angolo di sterzata?

Poiché i veicoli dotati di ESC, Advanced Driver Assistance Systems  – ADAS come Lane Keep Assist (LKA) e Autonomous Emergency Braking (AEB) e altre caratteristiche di sicurezza, si basano sull’accuratezza del SAS, è ora necessario ripristinarli dopo l’esecuzione un allineamento delle ruote o la sostituzione di un componente che può modificare la punta e l’angolo di spinta. Ciò garantirà che questi sistemi sappiano esattamente come il veicolo percorre la strada per prevedere e apportare le necessarie correzioni di sicurezza. Se la SAS non è calibrata e l’angolo è troppo lontano, il sistema di stabilità del veicolo non funzionerà correttamente e alla fine verrà disabilitato.

Come si resetta il sensore dell’angolo di sterzo?

Mentre la procedura per il reset del sensore angolo sterzo può differire in modo significativo tra produttori e modelli, esistono diversi metodi principali per calibrare il sensore angolo sterzo con gli altri sensori che compongono questi sistemi:

Auto-calibrazione: alcuni veicoli più recenti, possono auto-calibrare ruotando lo sterzo da una parte all’altra e poi spostando la chiave. Altri avranno anche una serie di comandi che devono essere eseguiti per avviare la calibrazione.

Prova di guida: i veicoli più recenti con sensori di velocità delle ruote più avanzati possono ripristinare automaticamente il proprio sensore dell’angolo di sterzo alla successiva guida del veicolo in linea retta per un periodo prestabilito. Questo di solito è solo pochi secondi alla velocità dell’autostrada.

Ripristino dello strumento di scansione diagnostica: su alcuni veicoli potrebbe essere necessario un ripristino dello strumento di scansione. Alcuni sistemi di allineamento hanno persino la funzione di ripristino SAS incorporata, eliminando la necessità di una procedura diagnostica separata dopo un allineamento.

La maggior parte dei produttori consiglia di eseguire l’allineamento del sensore dell’angolo di sterzo a terra, rispetto a un sollevatore. In caso di dubbi, consultare sempre il manuale di assistenza del produttore per la procedura corretta. Va ricordato che,  qualunque sia il veicolo e qualunque procedura specifichino, il ripristino dell’angolo sterzo dell’auto dovrebbe ora far parte dei controlli standard dell’autoriparatore fornendo un altro servizio a valore aggiunto per le officine indipendenti.

production mode