News Aftermarket

Gomme e montaggio online. La sfida di Ebay

eBay ha da poco lanciato il nuovo servizio integrato di acquisto e montaggio pneumatici. E in futuro potrebbe adottare questa “filosofia” anche per altre categorie di ricambi

Acquistare online le gomme insieme al servizio di installazione, scegliendo il centro di montaggio più comodo e sapendo subito il prezzo finale: è questa la novità lanciata a inizio ottobre da eBay, la nota piattaforma di e-commerce che si è ritagliata un ruolo da protagonista anche nel settore dei ricambi e accessori auto e moto.

Un progetto nuovo, dunque, che rappresenta un concreto esempio di integrazione tra online e offline, dimostrando la forza dell’e-commerce nel creare opportunità sia per la filiera aftermarket che per il cliente finale.

Il passo successivo, nelle intenzioni di eBay, è di estendere questo modello di business anche ad altre categorie di ricambi. Ne abbiamo discusso con Francesco Faà di Bruno, Head of Motors di eBay.

Francesco Faà di Bruno, Head of Motors eBay in Italia, Francia e Spagna
Francesco Faà di Bruno, Head of Motors eBay in Italia, Francia e Spagna

Qual è la novità di questo servizio e in cosa si distingue rispetto ad altri progetti?

Fino ad adesso su eBay era possibile solamente comprare i pneumatici e poi il cliente doveva arrangiarsi per il montaggio. Ci siamo però resi conto che su questo business il supporto dell’installatore è fondamentale e abbiamo quindi ritenuto vincente associare all’acquisto del pneumatico anche l’acquisto del servizio di montaggio, selezionando direttamente sulla nostra piattaforma il centro di montaggio. Dopo avere individuato il prodotto si apre una finestra con la geolocalizzazione dei centri di montaggio e i relativi prezzi, e a quel punto l’utente sceglie il centro dove recarsi e con cui fissare l’appuntamento. Il tutto con la massima trasparenza e con l’intero pagamento che avviene sulla nostra piattaforma.

 

Che copertura territoriale avete?

Già oggi viene coperto tutto il territorio nazionale e tutti i capoluoghi di provincia, e contiamo di aumentare nei mesi a venire il numero di centri montaggio così da essere sempre più capillari. Il nostro partner ha messo in campo la propria competenza per selezionare i migliori centri a livello qualitativo e di servizio, e nell’ultimo anno ha fatto un grosso lavoro per coinvolgerli pienamente nel progetto. I clienti, da parte loro, hanno la possibilità di lasciare una recensione sul servizio che hanno ricevuto, e i primi feedback sono positivi. Il servizio di montaggio è stato già lanciato in UK e Germania, ora è la volta dell’Italia e successivamente partirà anche in Francia e Spagna.

 

Il prossimo passo sarà estendere questo servizio anche ad altre categorie di ricambi?

I pneumatici sono il primo step, trattandosi di un prodotto più semplice e che è possibile identificare con 3-4 parametri. La fase successiva sarà quella di allargare il servizio di montaggio anche ad altri ricambi, iniziando probabilmente dalle famiglie di prodotto più semplici da gestire. Nell’immediato siamo comunque concentrati sui pneumatici e contiamo presto di estendere il servizio di montaggio a tutti i pneumatici disponibili nella nostra piattaforma: al momento il servizio montaggio è infatti associato ad un inventario selezionato di circa 17.000 pneumatici, di tutti i marchi e con una copertura totale del circolante; su eBay ci sono tuttavia oltre 400.000 articoli di pneumatici e contiamo quindi di proporre tale servizio su tutta l’offerta disponibile ed estenderlo anche alle moto.

 

Come sta andando la vendita online dei pneumatici?

In Italia la crescita continua ad essere a due cifre e attualmente vendiamo un treno di gomme ogni due minuti. Nel 2018 siamo cresciuti del 16% rispetto al 2017, e anche nel primo semestre 2019 la crescita si è mantenuta a doppia cifra (+12%) rispetto allo stesso semestre dell’anno precedente. Siamo convinti che il nuovo servizio di montaggio sarà un elemento fondamentale per continuare a crescere ancora. In queste prime settimane abbiamo optato per un lancio soft, in modo da assicurarci che tutto il sistema funzioni correttamente, ma presto partiremo con una incisiva campagna promozionale e forti investimenti nella comunicazione.

 

Perché, dal vostro punto di vista, questo nuovo servizio rappresenta un’opportunità per gli installatori?

Il principale vantaggio è quello di portare un nuovo cliente in officina senza alcun costo, il che dà all’installatore la possibilità di effettuare anche altri interventi, ad esempio la sostituzione di una pastiglia o di un disco freno. Questo progetto, inoltre, rappresenta una novità per il mercato poiché concretizza l’integrazione tra online e offline, che è la nuova frontiera in cui si sta muovendo il mercato. Siamo fieri di questo progetto perché è la traduzione in fatti di quello che avevamo annunciato ad Autopromotec, cioè di por tare il cliente eBay nei centri di montaggio e creare fatturato addizionale per l’officina. Oggi lo stiamo facendo sui pneumatici, domani probabilmente anche su altri ricambi.

 

Quale messaggio avete lanciato nell’ultima edizione di Equip Auto?

Ad Equip Auto abbiamo voluto parlare alla totalità del mercato, coinvolgendo tutta la catena di distribuzione – dal componentista fino all’installatore – e spiegando le opportunità per ciascun attore del mercato. Abbiamo una crescita a due cifre sul mercato francese nella categoria auto, la domanda è sempre più importante e anche la nostra posizione si è notevolmente rafforzata. Siamo aperti al dialogo e vogliamo costruire insieme ai vari attori un progetto per l’online che tenga conto della loro strategia. Stiamo già parlando con diversi componentisti interessati ad aprire un proprio store su eBay e che considerano la nostra piattaforma una vetrina importante. Ma il dialogo coinvolge anche i distributori intenzionati ad estendere la propria distribuzione non solo a livello nazionale ma anche internazionale, sfruttando la nostra piattaforma.

C’è oggi una maggiore propensione verso il B2C da parte del mondo dei ricambi?

Il mercato francese è più abituato all’online rispetto a quello italiano, molte barriere sono già cadute e l’online non fa più paura perché è percepito come un canale addizionale a quello tradizionale, che con la giusta strategia commerciale può portare ad un fatturato addizionale. In Francia almeno due componentisti molto rappresentativi e alcuni tra i più grandi distributori stanno già lanciando il loro business online con eBay e apriranno presto il loro store dedicato sulla piattaforma

a cura di di ANDREA MARTINELLO

production mode